ABOUT ME...


Una visione sfidante, due missioni connesse, un'identità al servizio del cambiamento. 

Come giornalista mi spendo per l'evoluzione virtuosa della società, delle sue dinamiche e dei suoi apparati; Come coach promuovo lo sviluppo personale e delle performance dell'individuo, accompagnandolo ad identificare e perseguire obiettivi appaganti e in linea con la propria personalità.

Il filo rosso che attraversa le due professioni è la comunicazione, intrapersonale e interpersonale, come mezzo e arte per gestire al meglio se stessi e le proprie relazioni nei diversi contesti di vita. 


COACHING:
LE MIE AREE DI INTERVENTO 

PERFORMANCE & IDENTITY COACHING

La strada verso la piena realizzazione di sé passa dal legame tra identità (chi siamo) e performance (cosa facciamo e come lo facciamo). I miei percorsi di coaching sono dedicati a chi vuole identificare e raggiungere obiettivi lavorativi, sportivi o di vita appaganti e in linea con la propria identità,   sfruttando al meglio il proprio potenziale per ottenere prestazioni di alto livello. 

ARCHI-COACHING
PROGETTO OONIDEA

Dall'incontro tra coaching e architettura nasce l'archicoaching, un approccio che integra le due professioni con l'obiettivo di sviluppare sia l'ambiente interno della persona (sviluppo personale), sia quello esterno, inteso come lo spazio abitato e vissuto dal soggetto nei diversi contesti da lui frequentati (la casa, l'azienda, l'ufficio ecc.), da (ri)progettare in modo coerente con l'identità e  il temperamento del committente.
 

COACHING PER IL SOCIALE

Il coaching entra nei contesti della fragilità come carceri, ospedali, centri di accoglienza, comunità di recupero ecc. per mettere i propri strumenti al servizio degli operatori e dei fruitori di queste realtà. L' obiettivo è promuovere l'evoluzione del soggetto, dei suoi orizzonti e dell'ambiente stesso che lo ospita. In questa direzione va anche il progetto Oonidea per il sociale, che porta l'archicoaching nei contesti della fragilità per trasformarli in contesti della ripartenza.

"Non si tratta di raggiungere la vetta,
ma di scalare la montagna giusta". 
Giulia Achler

APPROCCIO "BALANCE"

Balance significa "equilibrio", termine che caratterizza in modo distintivo e inequivocabile il mio approccio al coaching. Ciò significa che, nel raggiungimento degli obiettivi del cliente, ogni sfida viene inserita in modo equilibrato all'interno di un più ampio sistema che riguarda i vari aspetti della sua vita (il lavoro, le relazioni, lo svago, la salute ecc.) al fine di preservarli e di coltivarli in maniera soddisfacente. Il presupposto fondamentale è che la vita non dovrebbe mai essere ridotta ad un'unica dimensione.


Conoscersi per evolversi: ecco il segreto di una vita appagante. La riflessione deve sempre servire l'azione.
Giulia Achler

JOURNALIST &
PRESS OFFICER

Negli anni ho maturato esperienza nel campo del giornalismo televisivo, del web,  della visual radio e dell'ufficio stampa. Ho gestito inoltre le attività di comunicazione per enti pubblici, clienti singoli o realtà private. Sono quindi attiva come:

 
GIORNALISTA FREELANCE
ADDETTO STAMPA  
COMMUNICATION MANAGER

Credo che fare un buon giornalismo, oggi, abbia a che fare con l'abilità di parlare di cose complesse in modo semplice, per rendere tutti davvero partecipi. E' l'arte di suscitare un cambiamento evolutivo e di spiegare perché ne vale la pena.
                                                             Giulia Achler